Navigazione veloce
Istituto Comprensivo di Cesiomaggiore BL > L'istituto sulla stampa > Articoli 2019-2020 > Gli alunni della Ocri a tavola con gli ortaggi prodotti a scuola

Gli alunni della Ocri a tavola con gli ortaggi prodotti a scuola

Il Corriere delle Alpi, mercoledì 8 gennaio 2020 

Si dice che l’orto riempia la cucina ma in questo caso ha inebriato di colori, profumi e sapori un’intera scuola. La scuola primaria di Soranzen è impegnata da alcuni anni nella coltivazione dell’ orto,  il quale ripaga con i suoi frutti gli sforzi e le attenzioni richieste. Alunni e insegnanti ma anche molti genitori, sotto la guida esperta di Tiziana Cemin e Tiziano Fantinel del vivaio Biologico Il Ruscello di Porcen, nello scorso anno hanno realizzato il progetto “Di seme in seme”, sfruttando l’orticello a fianco dell’edificio scolastico anche nell’ottica della biodiversità per recuperare, preservare e tramandare le sementi di varietà antiche. A cominciare dalla tarda primavera scorsa, è diventata una piacevole abitudine consumare a merenda alcune varietà di insalata, cetrioli e pomodorini, oltre a godere della fioritura di piante ornamentali inserite ad hoc tra gli ortaggi per sostenerne la crescita e difenderle dai parassiti. Naturalmente la degustazione di prodotti quali zucche, patate, fagioli e cereali ha necessitato di qualche mese in più. Grazie alla preziosa collaborazione di Tiziana e di alcune mamme, i bambini hanno potuto veder trasformati i prodotti del loro orto in gustosi piatti. Due mamme hanno preparato una zuppa deliziosa con cereali, zucca e altri ortaggi, seguita da una coloratissima terrina di patate lesse di tre varietà diverse: gialle, rosa, violette. A seguire sono state bollite due varietà di fagioli: le maselete rosse e un tipo di bianchet. In questo menù non poteva mancare di certo il dessert: deliziosi waffles con zucca. All’ora della merenda, l’aula magna della Romano Ocri è stata trasformata in una innovativa sala da pranzo dove gli alunni hanno degustato il tutto. Un’esperienza che di certo non sarà dimenticata facilmente da tutti coloro che vi hanno preso parte, iniziata dal dissodamento della terra dell’orto e terminata tra i profumi della cucina in aula. (Dapo)

 

 

Non sono previsti commenti alla pagina

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi