Navigazione veloce
Istituto Comprensivo di Cesiomaggiore BL > L'istituto sulla stampa > Articoli 2018-2019 > Una mattinata nell’orto per i bimbi di Soranzen nel nome dell’ambiente

Una mattinata nell’orto per i bimbi di Soranzen nel nome dell’ambiente

Il Corriere delle Alpi, lunedì 18 marzo 2019  –  Visualizza anche l’articolo su L’Amico del Popolo

 

La scuola a lezione di ambiente. L’ elementare di Soranzen ha accolto in modo propositivo l’appello a prendersi cura del proprio territorio.Così, nel giorno del “Fridays for the future”, ecco la mattinata dedicata alla cura dell’orto che, da qualche anno, è diventato un compagno “di cortile” per gli alunni. La coltivazione delle piantine va oltre il semplice progetto scolastico: si parla anche di un impegno estivo, pronto a coinvolgere insegnanti, bambini e un guppo di genitori, guidati con lezioni teoriche e pratiche da Tiziano Fantinel e Tiziana Cemin del vivaio Biologico Il Ruscello di Porcen. Passione e profonda competenza sono gli ingredienti grazie ai quali i due esperti hanno saputo far nascere curiosità e interesse nei i ragazzi, affiancando sempre le esperienze pratiche nell’orto con delle lezioni teoriche. Nella giornata mondiale dedicata al clima, la scuola Romano Ocri di Soranzen ha scelto di uscire dalle aule per affidare alla terra dei semi preziosi, antichi, riproducibili, non manipolati ma tramandati con amore di generazione in generazione. Pure la tematica dei semi, utilizzati e addomesticati dall’uomo fin dalla preistoria e patrimonio dell’umanità viene trattata a scuola da diversi anni. Nel dettaglio, la scelta per la semina è caduta su un’antica insalata da taglio veneta, una varietà di piselli da tutelare in quanto eredità di nonno Mario, a cui l’orto è stato dedicato, delle patate a pasta gialla, bianca, rossa e viola, una varietà di pomodoro antico e riproducibile donata dal coordinamento SEMIniAMO biodiversità. Non è stata trascurata l’importanza dei fiori, utili per attirare gli insetti impollinatori e per questi sono state riservate porzioni di orto. Nell’orto a scuola, anche i concimi usati sono di esclusiva derivazione vegetale e vi trovano una collocazione anche nidi per uccellini e casette per insetti utili realizzati dagli alunni.
L’orto è diventato inoltre occasione per sviluppare la collaborazione e la coesione tra le famiglie.
I genitori hanno deciso di distribuire ai bambini una merenda biologica a base di pane da cereali antichi, crema di nocciole e marmellate biologiche: una merenda sana e rispettosa dell’ambiente.
Chiunque voglia avere più informazioni sul progetto dell’ orto o adottare dei semi antichi può contattare la scuola di Soranzen al n. 0439 43500. (G. Da Poian)

 

Non sono previsti commenti alla pagina

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi